Il volontario - misericordiacasciano2

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il volontario

Volontariato

    Le caratteristiche del volontario di oggi sono carità cristiana e solidarietà, gratuità, umiltà, spirito di fratellanza, rispetto dell'essere umano e della sua dignità.
    Il volontario è colui che intende mettere al servizio del suo prossimo anziano o malato le proprie energie, il proprio tempo libero, la ricchezza della propria esperienza ed interiorità.
    Per poter partecipare alle attività sulle ambulanze, sulle autovetture o sul pulmino, è necessario che il volontario abbia  conseguito l'attestato di “soccorritori di livello base” o “soccorritori di livello avanzato”. Tali attestati vengono rilasciati dopo corsi, organizzati periodicamente, e tenuti da alcuni istruttori abilitati a loro volta da corsi specialistici mirati a creare "formatori di soccorritori" di livello “base” e “avanzato”.
   A questo punto è doveroso spiegare la differenza tra “soccorritore di livello base” e “soccorritore di livello avanzato”.
   Il “soccorritore di livello base” deve avere compiuto il 16° anno di età e può prestare la sua opera nei servizi così detti “ordinari” come trasporti sanitari di pazienti o di materiali da analizzare e dove comunque non sia necessario un trattamento sanitario di emergenza e con mezzi abilitati solo per i suddetti sevizi.
   Il “soccorritore di livello avanzato” deve aver compiuto il 18° anno di età e può prestare la sua opera oltre che nei servizi sopra citati anche e soprattutto su unità mobili di soccorso alternandosi nei turni di guardia attiva del “P.E.T.” con altri volontari del suo stesso livello. Questo servizio richiede una buona conoscenza dei mezzi su cui si è impegnati a prestare servizio, oltre alle più comuni tecniche di soccorso a cui è stato precedentemente preparato.
    Oltre a quanto detto sopra i soccorritori di entrambi i livelli sono abilitati a praticare le manovre del “B.L.S.” (Basic Life Support - Manovre Base di Rianimazione) con alcune differenze tra i due livelli.
    Il “soccorritore di livello avanzato” può praticare le suddette manovre sia da solo che con un altro “soccorritore di livello avanzato” quindi le azioni vengono divise tra i due soccorritori che devono collaborare tra loro per una buona esecuzione del “B.L.S.”.
    Il “soccorritore di livello base” può praticare le manovre del “B.L.S.” soltanto da solo e non può intervenire in un “B.L.S.” già in esecuzione in nessun caso.
   In seguito i “soccorritori di livello avanzato” possono frequentare corsi esterni per migliorare le loro conoscenze e specializzarsi per poter divenire a loro volta istruttori per insegnare a nuovi volontari.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu